In questo libro ci sono pugili, tennisti, calciatori, ciclisti, corridori Grandi vittorie e grandi sconfitte, medaglie, record e idee Ostacoli da superare e difficolt , ma anche imprese epiche e corse sconosciute, buoni e cattivi Perch in questo libro non ci sono i soliti campioni Ci sono pesi massimi, coi muscoli, col cuore e col cervello Muhammad Ali, Duke Kahanamoku, Jesse Owens, Gino Bartali John Carlos, Tommie Smith, Peter Norman, Carlos Caszely, Socrates, Arthur Ashe, Francois Pienaar, Vlade Divac, Cathy Freeman Et di lettura daanni


8 thoughts on “Pesi massimi. Storie di sport, razzismi, sfide

  1. massimo massimo says:

    se vi piace il genere davvero un libro da leggere.scritto benissimo e che vi trascende in una atmosfera davvero intensa ed accattivanteci dovete pure mettere del vostro altrimenti annoia come qualunque titolo del genere


  2. Luca Luca says:

    Libro a fumetti ben fatto e intelligente Adatto a bambini delle ultime classi delle elementari Pone questioni delicate come antirazzismo e tutela dei deboli in modo stimolante e comprensibile per i piccoli lettori Consigliato.Consegna puntuale e in perfette condizioni


  3. Cliente sadovidsporn.co Cliente sadovidsporn.co says:

    Testo interessante acquistato per un lavoro a scuola con adolescenti


  4. michele michele says:

    In questo fumetto ci sono diverse storie, tutte interessanti ed istruttive Consigliato dai 10 anni in su Bella idea, regalo originale


  5. Stefano M (Brescia Italy) Stefano M (Brescia Italy) says:

    Ho 11 anni, ho chiesto a mio pap di prendere questo libro Non merita le 5 stelle solo perch le vignette sono scomode da leggere Io preferisco il testo normale, ma la storia molto bella.


  6. Trimamma Trimamma says:

    Meraviglioso


  7. sTEFANO zANARDI sTEFANO zANARDI says:

    confesso che prima di darglielo l ho letto io, ottimo volume a fumetti per bambini su personalit dello sport che si sono distinte per i loro valori oltre che per i titoli, lo consiglio


  8. alexio350 alexio350 says:

    Lo sport non solo una sfida contro l avversario o contro se stessi, ma anche una scuola di vita dove si impara il rispetto per gli altri, per chi sembra lontano o diverso da noi Questo fumetto ripercorre la storia di grandi campioni dello sport che, prima di ogni altra cosa, hanno saputo sfidare le ingiustizie sociali, il razzismo e la disuguaglianza, in nome di un vivere pi giusto e in pace con il prossimo In Italia, ad esempio, si ricorda la storia di Gino Bartali, che durante la seconda guerra mondiale si spese a favore degli ebrei, portando in giro con la propria bicicletta documenti per farli scappare Ma vengono ricordati in particolare modo sportivi di colore, come Jessi Owens o Arthur Ashe, che ancora prima dei vari avversari, furono costretti ad affrontare vincendo pregiudizi ed emarginazione Pi che un fumetto, dunque, un libro interessante e pieno di aneddoti, da cui si impara qualcosa.