Appare spesso Nel bel mezzo della notte A casa mia Non un luna park fantasma un luna park segreto Se anche volessi parlarne, come potrei Le giostre cambiano in continuazione A volte tornano, a volte no Non un sogno No, di sicuro Voi non ve lo sognate nemmeno In un diario segreto, la voce di un bambino racconta ogni sera la comparsa di un luna park Le sue giostre sono la metafora della violenza domestica la tensione crescente, i picchi di urla, le discese nel silenzio Per Benny, di giorno, a scuola, la vita sembra scorrere normalmente Baster l amicizia di Stella a farlo uscire dal Tunnel degli Orrori Et di lettura daanni


4 thoughts on “Luna Park

  1. ClarisseS ClarisseS says:

    Uno di quei libri che si leggono rapidamente, che sembrano quasi non dire niente, ma che scuotono profondamente e lasciano un ricordo che anche un arma per difendersi Da cosa Dai propri genitori, quando si piccoli e non si puo scappare dai genitori del bambino che rimasto in noi, con le sue paure E da chiunque ci voglia sottoporre a questo luna park notturno, segreto, indicibile, quasi un incubo se non fosse che il dolore reale, fatto di salite e discese dovute all imprevedibilit della mano che si poser su di noi schiaffo, carezza Da regalare ai ragazzini che vivono o hanno vissuto con un genitore violento o semplicemente instabile, e agli adulti che un giorno saranno genitori.


  2. Laura Costantini Laura Costantini says:

    Ebbene, sono stata ingiusta Lui l ultimo arrivato ed ha scavalcato tutti quelli che erano in fila, pazienti e ordinati, per essere letti Un raccomandato, ecco cos Sar colpa della copertina, bella, colorata, apparentemente gioiosa Apparentemente Perch Luna Park di Livia Rocchi una storia di dolore, uno dei peggiori Quello di adolescenti alle prese con una situazione di violenza domestica Eppure l autrice riesce a narrare con voce fanciulla, lieve e spietata, sognante e lucidissima Benny il mozzo, Stella il capitano pronto a strappare budella a una ciurma imbelle Un gioco, un sogno, una fuga, mentre il luna park diventa simbolo di emozioni scure e paure che paralizzano Un piccolo grande libro che dimostra quanto sia difficile narrare dalla parte dei pi giovani Ci riescono in pochi Stella e Benny sono compagni degni dei protagonisti di IT E, come loro, combattono mostri.


  3. AliceC AliceC says:

    Un romanzo che sfrutta alla perfezione il doppio volto dei luna park divertimento e paura, abbandono alle emozioni e abbandono in senso proprio, adrenalina e vertigini Se in Joyland Stephen King mescolava tensione soprannaturale e malinconia, in Luna park Livia Rocchi trasforma le giostre in metafore di una violenza domestica quanto mai reale, miscelando la poesia dell amicizia pre adolescenziale con le atrocit celate fra le mura di casa Azzeccatissimo l effetto della prosa leggera che racconta tematiche pesanti come piombo.


  4. ClarisseS ClarisseS says:

    Uno di quei libri che si leggono rapidamente, che sembrano quasi non dire niente, ma che scuotono profondamente e lasciano un ricordo che anche un arma per difendersi Da cosa Dai propri genitori, quando si piccoli e non si puo scappare dai genitori del bambino che rimasto in noi, con le sue paure E da chiunque ci voglia sottoporre a questo luna park notturno, segreto, indicibile, quasi un incubo se non fosse che il dolore reale, fatto di salite e discese dovute all imprevedibilit della mano che si poser su di noi schiaffo, carezza Da regalare ai ragazzini che vivono o hanno vissuto con un genitore violento o semplicemente instabile, e agli adulti che un giorno saranno genitori.